STORIA DELLA BENCINI

Erno e Deko
Queste fotocamere erano apparecchi folding con caratteristiche tecniche del tutto simili a quelle della Delta, Argo ed Etna; furono però fabbricate nel secondo dopoguerra, questa certezza deriva da due particolari: - la presenza di scritte in inglese che difficilmente sarebbero state accettate dal regime fascista (ricordiamoci quanto era successo per le fotocamere Roby e Gabry) - il disegno della manopola di avanzamento della pellicola è del tutto simile a quello utilizzato in apparecchi sicuramente fabbricati nel dopoguerra, la stessa cosa vale per il passo degli attacchi filettati per il cavalletto. Resta ancora da capire il motivo di tante scritte in lingua inglese, come se questo apparecchio fosse stato fabbricato per i mercati esteri anglofoni. La Deko fu l’ultimo apparecchio folding fabbricato dalla CMF – Bencini; e la fotocamera risultava ancora in commercio nel 1952. Entrambi gli apparecchi sono poco comuni, in particolare la Erno che per la prima volta viene censita tra le fotocamere italiane, il valore economico di entrambe può essere interessante ma non particolarmente elevato trattandosi comunque di un apparecchio dal contenuto tecnico modesto.

ernoerno 2
dekodeko-2